life is style magazine

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

Cpanel

Cosmoprof da record

belen rodriguez cosmoprof lismagazine

Chiuso un Cosmoprof da record, Duccio Campagnoli: "C'è profumo di ripresa". Rispetto alla scorsa edizione l'incremento dei visitatori è stato del 20%, con grande interesse mediatico legato alla manifestazione: ufficializzato il legame con Expo 2015

 

Cosmoprof-2015-date-620

Si è chiusa ieri nei padiglioni della fiera la kermesse dedicata alla bellezza, pare, con numeri da record, superiori a ogni previsione: quest'anno a Cosmoprof 248.000 i visitatori presenti (+20% rispetto al 2014), 79.000 provenienti dall’estero (+30% rispetto al 2014) a simboleggiare la leadership internazionale della manifestazione, che con i suoi 2.493 espositori, dei quali il 70% provenienti dall’estero, ha rappresentato un’opportunità di business irripetibile per aziende e operatori del settore. 1.070 i giornalisti, italiani e stranieri accreditati, 540 Blogger, oltre 100.000 followers sui social network e 2.200.000 contatti nell’ultima settimana.

“L’enorme successo di Cosmoprof che ha portato in Italia e a Bologna l’industria globale della cosmesi e il popolo del Beauty da tutto il mondo, è un evento davvero eccezionale – dice Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere - prima di tutto per il nostro Paese oltre che per BolognaFiere e per la città, che ci fa sentire, all’inizio di questa primavera, il profumo forte di ripresa e di energia in Italia e quello di un grande interesse dall’estero verso il nostro Paese. Questo è stato il grande Cosmoprof dell’internazionalità, che apre idealmente, come abbiamo detto all’inaugurazione, la grande stagione di EXPO 2015. Abbiamo avuto 27 Collettive Nazionali, tra queste quella Usa, quella Francese e quella Polacca sono state visitate dai rispettivi Consoli Generali in Italia, che hanno confermato la grande credibilità di questa nostra fiera nei confronti di chi viene dall’Estero".

"La competitività sui mercati stranieri rappresenta un’opportunità di crescita sempre più irrinunciabile per le aziende italiane del settore cosmetico. Ecco perché Cosmoprof è sempre di più internazionale. Bologna è stata letteralmente invasa da molti giovani, grandi energie, molti progetti innovativi accanto alla partnership delle grandi aziende leader, prima fra tutte l’Oréal che è tornata a Cosmoprof con una presenza di grande impatto commerciale e comunicativo. Ufficializzato il legame con Expo 2015: Cosmoprof si inserisce a pieno titolo in questo progetto, da anni dedica parti significative dei propri spazi all’esposizione di prodotti naturali e biologici, incoraggiando le attività produttive che vanno nella direzione dello sviluppo sostenibile. Supporteremo concretamente i nostri espositori offrendo loro la possibilità di partecipare da protagonisti a questo grande evento mondiale, con l’esposizione di prodotti nel Parco della Biodiversità, organizzando eventi, incontri, convegni nel “Teatro al centro della Terra”, entrambi gestiti da BolognaFiere”.

"Dinamismo, orientamento a soluzioni innovative e costante investimento in ricerca, attenzione ai mercati esteri (export a +4,9% nel 2014), qualità dei contatti con gli operatori del settore. Sono questi solo alcuni degli elementi di successo della 48esima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna. La numerosa partecipazione delle nostre imprese - commenta il Presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello – testimonia, anche grazie al connubio con Cosmopack, il valore di una manifestazione capace di dare spazio all’intera filiera cosmetica, il cui valore si attesta attorno ai 13.500 milioni di euro. Dagli ingredienti cosmetici, alle macchine per la produzione, all’imballaggio, fino al prodotto finito, le eccellenze del mondo cosmetico hanno trovato piena espressione durante la kermesse bolognese: una tappa del cammino di Cosmetica Italia verso Expo2015 a fianco di BolognaFiere e ulteriore affermazione del cosmetico tra i settori manifatturieri distintivi del Made in Italy".

Le 27 collettive nazionali dai seguenti paesi: Korea, Cina, Taiwan, Polonia, Germania, Colombia, Francia, Grecia, Belgio, Spagna, Pakistan, Turchia, Malesia, Australia, Singapore, Giappone, Nuova Zelanda, Oceania, UK, Israele, Perù, USA e California e, per la prima volta, gli Emirati Arabi, la Tailandia e l’Olanda. Confermato il valore dell’International Buyer Program di Cosmoprof come strumento per facilitare il networking tra aziende ed i buyer delle più importanti catene distributive internazionali per il settore della cosmesi. Oltre 500 i top buyer presenti in manifestazione provenienti da 51 paesi, che sono stati coinvolti in 2.185 incontri
programmati con le aziende espositrici di Cosmoprof e Cosmopack. Grande successo per Cosmopack, la manifestazione di riferimento per la filiera produttiva del settore beauty, con 420 espositori provenienti da 33 paesi.

Oltre alla ricca offerta espositiva, molti gli eventi e le iniziative che hanno arricchito il panorama di business delle aziende e degli operatori che operano nella filiera cosmetica. Tra le aree più visitate della manifestazione The Mascara Factory, con la riproduzione dal vivo del processo di produzione del mascara. Molto successo ha riscosso la seconda iniziativa del concorso “The Wall”, riservato alle aziende espositrici di Cosmopack, che quest’anno ha posto sotto i riflettori l’eco-sostenibilità come elemento guida dalla produzione al prodotto finito e ha premiato 5 aziende del contoterzismo, del settore macchinari e delle materie prime.

Molti gli interventi di approfondimento durante la manifestazione, che hanno arricchito il calendario dell’International Trend Forum svoltosi nell’Expo Pavilion, spazio dedicato alla prossima partecipazione di Cosmoprof Worldwide Bologna, in quanto società di BolognaFiere, a Expo Milano 2015. Tra le partecipazioni internazionali dell’edizione 2015, il celebre “Cabinet de tendances” Beautystreams (Parigi), che ha presentato le tendenze della cosmesi del futuro nelle varie geografie del mondo. Hanno suscitato molto interesse i seminari con focus sulle tendenze dei principali mercati cosmetici, tenuti da Centdegres, Nelly Rodi, Peclers Paris, Certiquality e Information & Inspiration