life is style magazine

Font Size

Profile

Direction

Menu Style

Cpanel

AltaRoma, break time di lusso

388590 196833247067325 23430963 n

Tra le note positive di quest'edizione di altaroma c'è senza dubbio il Made Creative Bakery, in un tour alla ricerca di stilisti ci siamo imbattutti nelle delizie di Laura e Francesca. MCB un punto fermo nelle prossime avventure romane

Dato che parliamo di cose concrete, in mezzo alle donne compare un tavolo. E sul tavolo, una torta. Ma non una torta qualsiasi. Una torta come un fiore: attira con il suo profumo e incanta con i colori. Funziona. Dopo poco, intorno al tavolo ci sono cinque persone. Non vogliono solo mangiare la torta. Credono alla torta, e agli infiniti mondi di dolci che rappresenta. Immaginano. Si leccano le labbra. Una la vorrebbe al cioccolato purissimo, una di carote e cream cheese; una nostalgica vuole la tartelletta alla crema pasticcera; un appassionato di nocciole, una linzer con ribes rossi; una di mele profumata d’alloro. Su una cosa sono tutti d’accordo: la loro torta deve essere speciale.MADE comincia con due donne intorno a un tavolo. Anzi, all’inizio non c’è neanche il tavolo. Sono solo due donne che vogliono mettere a frutto i propri talenti: design, arte pasticcera, architettura, imprenditoria, temerarietà.

Ora il tavolo è coperto di dolci. Intorno, ci sono venti persone. Parlano tutti. Un ragazzo vuole una torta vegana per la sua compagna che descrive: vuole che le assomigli, oltre che piacerle. Una fiorista vuole un dolce memorabile senza glutine per il suo matrimonio, una vera torta di nozze, non una chimica composizione farmaceutica. Un americano vuole una cheesecake e un letterato un’ode alla madelaine. Un architetto arriva con un progetto di Le Corbusier; solo crema e cioccolato, periodo purista. Un appassionato di Mondrian vuole solo linee e colori. Sul tavolo non c’è più posto neanche per un biscotto, bisogna trovare un locale.

Nel centro di Roma. Una bolla d’aria sott’acqua. Un angolo colorato e profumato. Un laboratorio. Un luogo dove continuare a sognare tutte le torte possibili, e a mangiarle. A lanciare idee, a sconfinare. A provare.

Adesso c’è. E’ MADE.

logo